Article
L’inclusione di gas e nucleare nella tassonomia europea delle attività economiche e sostenibili
30 settembre 2022

L’inclusione di gas e nucleare nella tassonomia europea delle attività economiche e sostenibili

di Jacopo Mengarelli Gas e nucleare sono stati inseriti nell’elenco della Tassonomia europea delle attività economiche considerate sostenibili. Il processo di inserimento ha innescato un dibattito acceso, tra tecnici, europarlamentari e società civile, spesso tralasciando i dettagli sulle emissioni e gli altri limiti da rispettare. Ora che si sono calmate le acque, proviamo ad approfondire...

Article
Il legislatore ambientalista per una selvicoltura che non sia esclusivamente produttivistica
30 settembre 2022

Il legislatore ambientalista per una selvicoltura che non sia esclusivamente produttivistica

di Alberto Abrami Abbiamo già avuto occasione di osservare in questa Rivista che un’utilizzazione legnosa del bosco senza limitazioni sia alla base del testo unico forestale n. 34 del 2018, non riconoscendo il legislatore altra funzione al bosco che quella di produrre legname: un’utilizzazione non solo indiscriminata, quindi, della vegetazione arborea, ma anche insipiente, perché...

Article
Termovalorizzatori e grandi città
4 agosto 2022

Termovalorizzatori e grandi città

di Luciano Butti Uno degli argomenti discussi durante la recente crisi politica è stato quello dei termovalorizzatori, in particolare quello che la nuova Giunta della Capitale vorrebbe realizzare a Roma, agevolato dal decreto-legge ‘Aiuti’, in occasione della cui conversione in legge si è aperta la crisi. La gestione ambientale è un tema complesso, e non...

Article
La “rivoluzione” Area B: analisi, obiettivi e azioni
1 luglio 2022

La “rivoluzione” Area B: analisi, obiettivi e azioni

di Enrico Fedrighini Ho presentato un emendamento al Bilancio Comunale 2022, approvato dall’aula consiliare, che prevede, per Area B (ovvero la ZTL che si estende dai confini di Area C fino ai confini periferici della città), l’attivazione di politiche di pricing finalizzate a “ridurre il numero complessivo di veicoli in ingresso anche favorendo e incentivando...

Article
Rischio inondazioni per il clima: giudici tedeschi in visita in Perù
1 luglio 2022

Rischio inondazioni per il clima: giudici tedeschi in visita in Perù

di Luciano Butti In un precedente articolo pubblicato su questa Rivista[i] abbiamo parlato della “Attribution Science”, vale a dire di quella branca della scienza che studia la correlazione causale fra gli eventi estremi e il cambiamento climatico. Un giudizio pendente da anni presso un Tribunale tedesco costituisce uno dei più significativi casi di contenzioso climatico[ii]...

Article
Il mito dello Sviluppo
1 luglio 2022

Il mito dello Sviluppo

Di Stefano Nespor “Le questioni ambientali … non hanno ancora ricevuto un’adeguata rilevanza nelle deliberazioni delle Nazioni Unite, mentre i problemi divengono sempre più gravi.. c’è quindi un indiscutibile bisogno di creare le basi per una valutazione dei problemi dell’ambiente umano nell’ambito delle Nazioni Unite”[1]. Nel dicembre del 1968 l’Assemblea generale delle Nazioni Unite adotta...

Article
Attribution science: la scienza che studia il possibile nesso causale tra alcuni eventi metereologici estremi e il riscaldamento globale
1 giugno 2022

Attribution science: la scienza che studia il possibile nesso causale tra alcuni eventi metereologici estremi e il riscaldamento globale

di Luciano Butti Secondo i più recenti rapporti dell’IPCC[ii], le evidenze scientifiche circa un’importante influenza del cambiamento climatico su eventi metereologici estremi sono negli ultimi anni divenute “robuste” e tali perciò, in astratto, da integrare i requisiti per l’ingresso della prova scientifica nei provvedimenti giudiziari (c.d. “Daubert standard”)[iii]. Permangono tuttavia, ovviamente, taluni margini di incertezza...

Article
Considerazioni sul soggetto responsabile per la minaccia o il danno ambientale
1 giugno 2022

Considerazioni sul soggetto responsabile per la minaccia o il danno ambientale

di Antonio Aruta Improta L’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE), nella raccomandazione n. 128/1972 definì il principio “Chi inquina paga”, in forza del quale al responsabile del danno all’ecosistema o della minaccia di esso si devono, giustamente, imputare tutti «i costi della prevenzione e delle azioni contro l’inquinamento come definite dall’Autorità pubblica...