Article
Inquinamento elettromagnetico e limiti di tollerabilità

Inquinamento elettromagnetico e limiti di tollerabilità

di Marta Silvia Cenini CASSAZIONE CIVILE, Sez. II – 25 marzo 2019, n. 8277 – Pres. Matera, Rel. Giannaccari – Ente Autonomo Volturno S.r.l. (avv. Soprano) c. Giffoni e al. (avv. Di Loreto) In tema di inquinamento elettromagnetico, la ratio della fissazione dei valori-soglia previsti dall’art. 1, comma 1, lett. b) della L. 36/2001 (limiti...

Article
La tutela delle garanzie partecipative nel procedimento di individuazione del responsabile dell’inquinamento e la tutela del proprietario incolpevole nei casi di inquinamento storico

La tutela delle garanzie partecipative nel procedimento di individuazione del responsabile dell’inquinamento e la tutela del proprietario incolpevole nei casi di inquinamento storico

Di Elena Capone TAR Lombardia, Milano, Sez. III, 09 aprile 2019, n. 794 – Pres. Di Benedetto; Est. Cozzi – Comune di Pavia (Avv.ti Baroni e Fedeli) c. Provincia di Pavia (Avv. Bernardo) ed altri Nel procedimento volto ad individuare il responsabile della potenziale contaminazione di un’area, qualora uno degli Enti territoriali partecipi al procedimento...

Article
Bonifica dei siti contaminati: valori di concentrazione per sostanze non tabellate

Bonifica dei siti contaminati: valori di concentrazione per sostanze non tabellate

di Claudia Galdenzi e Federico Boezio CONS. STATO, Sez. V, 10 aprile 2019, n. 2346 – Pres. Caringella – Est. Grasso – Regione Lombardia (Avv. Cederle) c. C. S.r.l. (Avv.ti Lirosi, Capria, Marocco). Ai fini della determinazione della soglia di concentrazione rilevante per le sostanze inquinanti non tabellate (formaldeide ed esametilentetrammina) non appare arbitrario utilizzare...

Article
Art. 318 septies t.u.a.: la corte costituzionale dichiara non fondata una questione di legittimità costituzionale relativa all’adempimento tardivo

Art. 318 septies t.u.a.: la corte costituzionale dichiara non fondata una questione di legittimità costituzionale relativa all’adempimento tardivo

di Ginevra Ripa CORTE COSTITUZIONALE – 9 aprile 2019, n. 76 – Pres. Lattanzi – Rel. Amoroso Non è manifestamente irragionevole la disparità di trattamento nel pagamento dell’oblazione tra adempimento tardivo della prescrizione in materia ambientale ai sensi dell’art. 318 septies, comma 3 D.Lgs. 152/2006 e in materia infortunistica ai sensi dell’art. 24, comma 3 D.Lgs. 758/1994, trattandosi...

Article
Il principio europeo di precauzione travolge la norma nazionale che consente al pubblico del delfinario il nuoto nella vasca degli animali

Il principio europeo di precauzione travolge la norma nazionale che consente al pubblico del delfinario il nuoto nella vasca degli animali

di Paola Brambilla T.A.R. LAZIO, Sez. II bis, 27 marzo 2019, n. 5892 – Pres. Stanizzi, Est. Fratamico, LAV ONLUS (Avv. Squintu) c. MINISTERO DELL’AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE, MINISTERO DELLA SALUTE, MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI (Avvocatura dello Stato), ACQUARIO DI GENOVA, COSTA EDUTAINMENT S.P.A. (n.c.) e ZOOMARINE...

Article
Bonifica: l’azione di rivalsa del proprietario incolpevole

Bonifica: l’azione di rivalsa del proprietario incolpevole

di Emanuele Pomini  CORTE DI CASSAZIONE CIVILE, Sez. III, ord. 22 gennaio 2019, n.1573 Il proprietario non responsabile dell’inquinamento che abbia spontaneamente provveduto alla bonifica del sito inquinato ha diritto, ai sensi dell’art. 253 del D. Lgs. 152/2006, di rivalersi nei confronti del responsabile dell’inquinamento per le spese sostenute a condizione che sia stata rispettata...

Article
Al vaglio della Suprema Corte gli elementi costitutivi del delitto di attività organizzate per il traffico illecito di rifiuti

Al vaglio della Suprema Corte gli elementi costitutivi del delitto di attività organizzate per il traffico illecito di rifiuti

di Vincenzo Morgioni CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. III – 28 febbraio 2019, n. 16056 – Pres. Izzo – Rel. Ramacci  La recente decisione della Suprema Corte catturerà senz’altro  l’attenzione dell’interprete che si trovi a doversi confrontare con il delitto di cui all’art. 452 quaterdecies, considerando che la pronuncia verte su alcuni dei punti nodali della fattispecie: la nozione...

Article
Disaccordo tra autorità competenti in ordine alla qualificazione come rifiuto della merce oggetto di spedizione transfrontaliera

Disaccordo tra autorità competenti in ordine alla qualificazione come rifiuto della merce oggetto di spedizione transfrontaliera

di Adabella Gratani CORTE DI GIUSTIZIA DELL’UNIONE EUROPEA, Sez. I – 14 marzo 2019 – causa C‑399/17 – Pres. R. Silva de Lapuerta, Rel. J.C. Bonichot – Commissione europea c. Repubblica Ceca. Nell’ambito di un procedimento per inadempimento la prova della sussistenza dell’asserito inadempimento incombe alla Commissione la quale, per dimostrare che una determinata miscela (composta di...